mercoledì 7 maggio 2014

Focaccine farcite di verdure

Come ho già detto troppo volte sono da sempre molto timida. Come a tutte le ‘ragazze’ mi piace chiacchierare, ma parlo tanto solo quando sono in famiglia, con amici fidati o con le mie amiche di sempre. Con persone che conosco poco o niente tendo a diventare silenziosa e .. anche piuttosto scontrosa. Lo so che è un grave difetto e dovrei proprio correggermi, ma per quanto ci provi è più forte di me. Quando mi trovo in mezzo ad estranei mi blocco e più numerosa è la compagnia, peggio è. Per questo quando vengo invitata ad una cena  dove non conosco – quasi – nessuno apprezzo molto se prima di sedersi a tavola viene servito un aperitivo in piedi. Così ho la possibilità di ‘iniziare a socializzare’ e fare qualche parola prima di trovarmi seduta a tavola bloccata tra persone che non ho mai visto e alle quali proprio non saprei che dire. Lo so che è una cosa un po’ sciocca, ma per me è così: preferisco avere la possibilità di rompere il ghiaccio.. quando non sono intrappolata a tavola. Certo non divento lo stesso molto loquace, ma almeno cerco di evitare di sembrare completamente asociale. Non so se in giro esistano altre persone come me, ma penso di si, così quando capita a me di invitare persone che si conoscono poco tra loro, applico sempre la ‘regola dell’aperitivo in piedi’: prima di mettersi a tavola dò la possibilità a qualcuno che fosse super timido come me di sentirsi un po’ più a proprio agio, cominciando a conoscere qualcuno prima che la cena inizi.
Se la cena che segue è abbondante e non ho avuto il tempo di fare molte altre cose mi limito a preparare per l’aperitivo vino bianco (o prosecco)  con nocciole tostate e mandorle salate – io le adoro. Se invece mi è rimasto del tempo per preparare qualcosa in più, in genere scelgo delle piccole tartine o mini focacce come quelle di oggi farcite in modo vario. Quelle che presento qui le ho fatte piccole, quadrate – per cambiare un po’, invece delle solite focaccine tonde – e riempite solo con verdure, ma naturalmente è solo un’idea e ciascuno può divertirsi a farcirle come vuole.


FOCACCINE FARCITE DI VERDURE




Ingredienti (con questa dose ho ottenuto 16 focaccine piccole):

Per le focaccine:
300 gr di farina 1 macinata a pietra
150 gr di acqua
5 gr di lievito di birra fresco
8 gr di sale
5 gr di zucchero
Olio extra vergine di oliva q.b. (per ungere le focaccine prima della cottura)

Per la farcitura:
16 pomodori varietà ciliegino
1 piccola melanzana
una manciata di insalatina fresca
qualche foglia di valeriana
Origano fresco
Sale
Olio

Sciogliere il lievito in un po’ di acqua (una parte dei 150 gr totali). Lasciar riposare qualche minuto.
Mettere la farina in una ciotola, aggiungere l’acqua con il lievito, lo zucchero e piano piano il resto dell’acqua.
Iniziare a impastare (a mano o con la planetaria), si deve ottenere una pasta morbida e lavorabile a mano. L’acqua potrebbe non servire tutta o, viceversa, potrebbe essere necessaria un po’ di acqua in più, dipende da quanta ne assorbe la farina.
Quando la pasta comincia ad incordare aggiungere il sale e continuare a lavorare ancora qualche minuto.
Mettere l’impasto in una ciotola con le pareti unte di olio, coprire con pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio (io ho impiegato circa 3 ore).
Nel frattempo preparare le verdure per la farcitura.
Accendere il forno con la funzione grill a 200 gradi.
Lavare la melanzana, eliminare la calotta e il picciolo e tagliarla a fette piuttosto sottili.
Coprire una teglia con carta da forno e spennellare la carta con olio extravergine di oliva, disporre le fette di melanzana sulla teglia, con l’aiuto di un pennello ungerle ancora con olio e salarle.
Metterle sotto il grill fino a quando risulteranno morbide e leggermente abbrustolite.
Estrarre la teglia dal forno e far grigliare le fette di melanzana dall’altra parte dopo averle di nuovo spennellate con poco olio (ma niente sale).
Quando le fette di melanzana sono pronte toglierle dal forno e lasciarle raffreddare.
Lavare i pomodorini, tagliarli a metà, condirli solo con qualche foglia di origano fresco e metterli da parte.
Lavare e asciugare insalata e valeriana e mettere da parte.
Quando la pasta è lievitata, prelevarla dalla ciotola e stenderla con le mai su un piano di lavoro leggermente infarinato.
Dare alle focaccine la forma che si preferisce (io ho usato un piccolo tagliapasta quadrato) e disporle in una teglia foderata di carta da forno.
Con un  pennellino ungere con olio extra vergine di oliva la superficie delle focaccine e lasciar lievitare ancora 30 minuti.
Cuocere le focaccine in forno già caldo a 180 gradi fino a quando diventano gonfie e dorate in superficie. Il tempo di cottura dipende da quanto sono grandi, le mie erano piuttosto piccole e sono stati sufficienti 6 minuti.
Sfornare e lasciar intiepidire le focaccine, quindi aprirle a metà e farcirle con gli strati di verdura: mezzo pomodorino, una fetta di melanzana (per me piegata in quattro data la dimensione delle mie focacce), qualche foglia di insalata e valeriana, un pizzico di sale e l’altra metà del pomodorino. Condire con un filo di olio e chiudere la focaccina, tenendola ferma con l’aiuto di uno spiedino di legno.

 Con questa ricetta partecipo al contest di Alice de La cucina di Esme 'Nel cesto del pic nic'.




EASY: nel cesto del pic nic: prepara delle focacce della dimensione di un panino, farcisci con le verdure e legale con dei fili sottili di rafia in modo da tenerle ben chiuse.





CHIC: prima di cena: preparale piccole, fermale con piccoli spiedini di legno e servile per l’aperitivo con vino bianco frizzante.  

15 commenti:

  1. Soffro la stessa sindrome, chiacchieronissima e vivace con chi conosco ma in difficile approccio con le persone appena incontrate, specialmente in situazioni dove sono la sola a essere "nuova".
    La tuatecnica dell'aperitivo in piedi mi sembra quindi perfetta, come queste focaccine :) graziose e invitantissime!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marghe, grazie come sempre di essere passata! A presto.

      Elimina
  2. Pensa che io invece sono il contrario, spesso chiacchero con persone al supermercato che neanche conosco. Per me è più facile...perchè la cosa finisce li!
    Focaccine perfette per una chiaccherata! Una serena giornata Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, grazie del tuo commento e buona giornata anche a te!

      Elimina
  3. Tesoro grazie per parteciapre al mio contest con queste focaccine, sono sfiziosissime e perfette per il mio cestino!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Alice, non potevo mancare al tuo contest! Baci e a presto.

      Elimina
  4. Ciao Antonella, sono anch'io un po' come te, faccio più fatica a relazionarmi con persone che non conosco...difficile riuscire a cambiare :)
    Sfiziose le tue focaccine, buone con le verdure e non con il solito affettato...bravissima!!!
    Bacioni, buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, si è difficilissimo cambiare, anche io ormai me ne sono fatta una ragione. Pazienza! ti abbracio forte e grazie di essere passata.

      Elimina
  5. Ciao Antonella, ero abbastanza timida da ragazzina...col tempo ho imparato a dominare la mia timidezza, ma in fondo resto sempre molto riservata. Non mi piacciono troppo i "party", preferisco riunioni più intime, con le persone a cui voglio bene. In qualunque occasione però, apprezzerei le tue focaccine, che sono semplicemente meravigliose!! Un abbraccio e a presto, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, hai ragione, anche io preferisco decisamente le cene in famiglia e con gli amici più cari, sono quelle in cui ci si diverte di più. Ti abbraccio. Grazie e a presto!

      Elimina
  6. Veramente chic come aperitivo, si presentano molto bene e fanno anche venire l'acquolina in bocca. Per la timidezza non ti preoccupare, io sono peggio di te e non riesco a socializzare neanche durante l'aperitivo, però mi conosco e non ci do molto peso. Un piccolo trucco ... essere sorridenti predispone gli altri, meno timidi, ad iniziare il discorso, così ti facilitano il compito di socializzare. Provare per credere.
    Roger

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roger, si, hai ragione, dovrei riuscire ad essere almeno più cordiale invece mi sa che divento terribilmente scontrosa. Grazie del tuo commento e a presto!

      Elimina
  7. Ma sono bellissime!!!!! potrebbero essere un validissimo pretesto per rompere il ghiaccio!!! :D talmente belle che tutti ti farebbero solo dei complimenti ;)
    Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  8. Antonella che spettacolo queste focaccine... tu poi sai che quando vedo i lievitati non capisco più niente!!! Un bascione!

    RispondiElimina
  9. Adoroooo! :-P
    Complimenti & Baci
    Federica :-)

    RispondiElimina